Tag: Privacy

Loading...

Zcash, la privacy coin che attualmente utilizza la tecnologia migliore per l’offuscamento delle transazioni sulla blockchain, ha effettuato poche ore fa con successo un aggiornamento del proprio protocollo. La nuova versione denominata Blossom, aggiornata al blocco 653600, raddoppia la frequenza dei blocchi da 150 a 75 secondi, consentendo alle transazioni di risolversi più rapidamente. Ciò migliorerà l’usabilità…

Loading...

Il settore dei pagamenti è in una fase di forte cambiamento, per la prima volta nella storia dell’uomo il denaro sta per diventale disponibile solo in forma digitale. Un insieme di fattori sta guidando questa metamorfosi, e ancora non siamo in grado di fare previsioni su come sarà la scena tra 10 anni, ma osservando…

Loading...

Apriamo questa rubrica “Blockchain4real” con la volontà di parlare di esperienze pratiche e reali di quella che si presenta ormai come una vera e propria industria. Passeremo da piccole interviste con alcuni sviluppatori, fino a proporvi incontri con gli imprenditori che hanno preso parte a questa grande avventura. Incontriamo Marco Vasapollo, ingegnere informatico, fondatore di…

Loading...

Linfa creativa e potenziale evolutivo di un ecosistema sano stanno nel contributo di tutti i suoi partecipanti. Ethereum da questo punto di vista ha una comunità vivace capace di stimolare gli sviluppi e portare migliorie al codice in virtù delle esperienze fatte nella pratica confrontandosi con il protocollo. Keep Network è una società molto interessante…

Loading...

E’ ormai noto che Coinbase UK delisterà Z-Cash con effetto praticamente immediato. Analizzando la notizia dal punto di vista esclusivamente numerico, il delisting non avrà conseguenze particolarmente drammatiche. L’exchange che totalizza la gran parte delle compravendite su ZEC è infatti LBank, con circa il 60% degli scambi, mentre il resto dei volumi è frammentato su oltre…

Loading...

  Facebook è stata per molti una piattaforma divertente, per altri un’opportunità di lavoro e per alcuni un problema patologico. Facebook ha reso possibile l’esasperazione del sacrosanto bisogno umano di condividere e comunicare le proprie esperienze. Grazie all’intuizione di un giovane ragazzo americano e alla potenza di fuoco della Silicon Valley, quello che sembrava essere…