Vai alla barra degli strumenti
Nov 4

Microsoft presenta la piattaforma per il rilascio di token crittografici

Microsoft presenta la piattaforma per il rilascio di token crittografici

Microsoft ha presentato la piattaforma per il rilascio dei token crittrografici su Azure. L’intento dell’azienda statunitense è quella di costruire token nel cloud che siano di facile utilizzo per le aziende. La piattaforma è stata rilasciata con all’interno una serie di token di esempio di aziende del calibro di IBM, Santander, Intel e molte altre.

https://www.coindesk.com/microsoft-unveils-platform-for-minting-enterprise-ready-crypto-tokens

A 4 giorni da Istanbul, solo il 40% dei nodi attivi è pronto

Quando mancano poco più di 4 giorni ad Istanbul, il Fork programmato sulla blockchain di Ethereum, solo il 38% dei nodi Geth e solo il 42% dei nodi di Parity sono stati aggiornati, quindi pronti a ricevere l’upgrade. Ci sono circa 7.000 nodi raggiungibili e solo la metà sono apparentemente attivi. Di quelli, come detto, meno della metà aggiornati. Presumendo che le più grandi mining farm siano già pronte, quello che emerge non è un dato preoccupante. Resta il fatto che chi non si aggiornerà per quella data, non sarà poi operativo.

Smart Contract su Bitcoin? RSK stimola i coder con 200k $USD

La startup Rootstock (RSK) di cui abbiamo parlato in un precedente articolo  ha annunciato con questo tweet che distribuirà 200.000 dollari per finanziare lo sviluppo di dapps basate sulla blockchain di Bitcoin. Per qualificarsi gli sviluppatori possono inviare le proprie idee che verranno quindi sottoposte a un processo di candidatura in quattro fasi che include un round di feedback da parte del team RSK. Rootstock si definisce come la “prima piattaforma di Smart Contract protetta dalla rete Bitcoin”, il team sta cercando sviluppatori che lancino “qualsiasi strumento software che aiuti l’ecosistema RSK”, ad esempio un portafoglio browser per dapps, un compilazione e distribuzione di toolchain per smart contract, o persino nuove proposte per l’aggiornamento di RSK. Incentivare finanziariamente lo sviluppo di dapp su Bitcoin è una strategia intelligente per un’azienda che cerca di creare una comunità di sviluppatori per la sua piattaforma di smart-contract. Le dapps più attive oggi sono state costruite su blockchain pubbliche rivali, come Ethereum, EOS e Tron. Secondo i dati di State of the Dapps, al momento ci sono circa 1.447 applicazioni decentralizzate in esecuzione su blockchain pubbliche in concorrenza con Bitcoin. Gli Smart Contract, dopo tutto, non sono stati un’area di interesse all’interno della comunità di sviluppo Bitcoin fino a poco tempo fa. Ora però oltre a RSK, anche Blockstream si sta focalizzato su un linguaggio di programmazione, Simplicity, al fine di sviluppare questo genere di contratti sulla rete Bitcoin. I candidati hanno i prossimi 12 mesi per presentare idee al team RSK.

Quando il dimezzamento dei premi per blocco diventa un problema

L’hashrate sulla rete Litecoin è scesa quasi del 70% dopo l’ultimo halving che ha dimezzato la ricompensa da 25 a 12,5 LTC. Questo è sintomo di un passaggio dei miner ad un’altra blockchain più redditizia. Di solito, il dimezzamento delle monete estratte per blocco, ne fa aumentare il prezzo per il semplice motivo che a parità di domanda, si dimezza l’offerta. Ma ciò non è avvenuto. Mentre Bitcoin (BTC), che a maggio del 2020 si appresta a sua volta a dimezzare la ricompensa, ha sempre visto un aumento dei prezzi dopo l’halving del 2012 e del 2016. Per Litecoin si prospetta anche un problema legato alla sicurezza, perché i proprietari degli ASIC che si sono spostati altrove, potrebbero utilizzare le stesse macchine per attaccare LTC e destabilizzarlo.

Vita dura per i Dex, alcuni ci lasciano.

Cryptobridge, uno degli exchange decentralizzati nati nel 2018 e basato sull’infrastruttura di Bitshares, ha annunciato la chiusura delle operazioni a far data dal 15 Dicembre 2019, a causa della situazione di mercato e delle “crescenti regolamentazioni”. Ricordiamo che anche IDEX – l’exchange decentralizzato più importante per volumi e anzianità – ha dovuto fare una scelta importante in questo senso, introducendo alcuni mesi fa la procedura di KYC obbligatoria. Tutti i canali di comunicazione di Cryptobridge sono stati chiusi con effetto immediato, restando in vita solo il servizio di Supporto per agevolare gli utenti nel ritiro dei depositi – peraltro soggetto a identificazione personale, e quindi anche in questo caso contro la logica dei DEX veri e propri. Se avete fondi su questo DEX è consigliabile spostarli immediatamente, per qualsiasi problema non tardate a contattarci sul Forum e vi aiuteremo a gestire le difficoltà tecniche del caso. Ecco la comunicazione ufficiale: http://crypto-bridge.org/  

Quando un omaggio in criptovalute non è una bella sorpresa

Allacciandoci alla Red Pill pubblicata il 27 novembre sul furto degli oltre 340.000 Ether è interessante notare una cosa. Innanzitutto ecco la transazione incriminata: https://etherscan.io/tx/0xca4e0aa223e3190ab477efb25617eff3a42af7bdb29cdb7dc9e7935ea88626b4 Mentre questo è l’indirizzo di deposito: https://etherscan.io/address/0xa09871aeadf4994ca12f5c0b6056bbd1d343c029 Se andate a visionare le transazioni, vedrete che la prima è rappresentata dal deposito dei 342.000 ETH rubati all’exchange sud coreano, poi ce ne sono altre in uscita con importi molto consistenti utilizzate per trasferire il bottino su altri indirizzi. Ma tutte le altre transazioni con importi molto piccoli ed insignificanti che cosa sono? Se ci pensate, perché fare quel tipo di transazioni in cui le fee (commissioni), il più delle volte, sono più alte dell’importo movimentato? Se togliamo quelle in cui sono presenti note di utenti che chiedono agli hacker di condividere il bottino, molte altre potrebbero essere state eseguite per cercare di tenere monitorato i movimenti di questo wallet grazie alla tecnica del Dusting Attack.

Il coraggio di cambiare sta premiando “Brave” , il nuovo browser dai numeri imbarazzanti

Il nuovo browser Brave ha raggiunto livelli eccezionali di download su dispositivi Android. Secondo AppBrain, oltre 40 milioni di utenti Android hanno scaricato Brave da quando è stato rilasciato su Google Play Store nel 2014. Otto milioni di download su Android in poco più di due mesi. Brave browser è incentrato sulla privacy, ha un supporto nativo per le criptovalute. Ha il proprio token Erc20 basato su Ethereum chiamato Basic Attenction Token (BAT). Gli appassionati nel settore blockchain usano Brave consapevoli che il suo utilizzo e la sua crescita facciano bene a tutto il comparto delle criptovalute.

Bitcoin Suisse AG annuncia il primo servizio di “Staking as a Service” per Ethereum 2.0

Bitcoin Suisse AG ha appena annunciato che renderà possibile per i propri clienti lo staking di Ethereum 2.0 non appena sarà lanciato. Lo farà rendendo disponibile un’infrastruttura che consentirà di partecipare con qualsiasi quantità di ETH, senza preoccuparsi di eseguire nodi validatori o acquistare alcun hardware. Il servizio includerà la migrazione a ETH 2.0 e tratterà il 15% del premio di staking, con l’opzione di rimettere automaticamente in staking i propri ETH. in futuro Bitcoin Suisse AG offrirà anche servizi di prestiti collateralizzati e di cambio automatico dei reward di staking.

Persi 340.000 Ether da un exchange in Corea

UPbit, il più grande exchange coreano perde il controvalore di 51 milioni di dollari in ETH. Il trasferimento avvenuto verso un indirizzo sospetto verrà coperta dalla società per evitare il peggio ma nel frattempo depositi e prelievi sono stati bloccati per due settimane. Vorreste trovarvi in questa situazione? Fondi bloccati e rischio bancarotta? Crediamo di no quindi usate gli exchanges solo il tempo necessario e puntate sulla crescita dell’ecosistema più che sul trading. Noi di CryptoHelper siamo qui per questo, ecco come possiamo aiutarti: https://www.cryptohelper.it/servizi/ unisciti a noi con un piccolo contributo, la strada da fare è molta.  

PEERCOIN

Peercoin è essenzialmente una moneta digitale che utilizza la tecnologia blockchain per mantenere un libro mastro pubblico facilmente accessibile contenente …

AMBROSUS

Ambrosus è una piattaforma che utilizza la tecnologia blockchain e i dispositivi IoT per tracciare le catene di approvvigionamento in …

TETHER

Tether è una stablecoin le cui riserve sono garantite da Tether Limited. Attualmente ci sono anche token di Tether supportati …

Password dimenticata
Join us on Telegram Channel @MyCryptoHelper

@

Non recentemente attivo