Oct 16

Finalità

Nella blockchain, la finalità è l’affermazione che tutti i blocchi ben formati non verranno revocati una volta impegnati nella blockchain. Quando gli utenti effettuano transazioni, vogliono essere sicuri che una volta che le loro transazioni sono state completate, le transazioni non possono essere modificate o annullate arbitrariamente. Pertanto, nella progettazione di un protocollo di consenso blockchain, la finalità diventa vitale.

Esistono due tipi di finalità:

  • La finalità probabilistica si riferisce al tipo di finalità fornito dai protocolli basati sulla lunghezza della blockchain. In questo caso la probabilità che una transazione non venga annullata aumenta con ogni blocco che viene minato dopo il blocco che contiene quella transazione, che così affonda più in profondità nella catena. Più profondo è il blocco, più è probabile che la catena contenente quel blocco sia la catena più lunga (questo anche nel caso di un fork). Questo è il motivo per cui si in Bitcoin si consiglia di attendere fino a quando una transazione è stata confermata su 6 blocchi, il che impiega circa un’ora prima di completare quella transazione. In questo modo è molto bassa la probabilità che quella transazione venga ripristinata.
  • La finalità assoluta si riferisce al tipo di finalità fornito dai protocolli basati su PBFT (es. Tendermint), in cui una transazione viene immediatamente considerata finalizzata una volta inclusa in un blocco e aggiunta alla blockchain. In questo caso, un leader proporrà un blocco e una frazione sufficiente di un comitato di validatori dovrà approvare il blocco perché venga impegnato.

Negli attuali sistemi basati sul consenso di PoW il consenso può essere minacciato da attacchi come quelli del 51% o del mining egoistico. Il protocollo di PoW offrono finalità probabilistiche, mentre altri possono garantire una finalità assoluta.

glossario