Vai alla barra degli strumenti
Ago 13

TETHER

TETHER

Tether è una stablecoin le cui riserve sono garantite da Tether Limited. Attualmente ci sono anche token di Tether supportati da euro (indicato da EUR ₮), ma la stablecoin di  Tether più popolare è sicuramente quella supportata da dollari USA, indicata dal simbolo USD ₮ o USDT, che detiene 1/3 degli scambi giornalieri di criptovalute, seconda solo a Bitcoin. Questo merito è certamente dovuto al fatto che USDTether è stata la prima stablecoin a essere lanciata nel 2014 sul mercato delle cripto, ed è stata usata da sempre per difendersi dalla nota volatilità di questo mercato.

Come funziona Tether (USDT)?

Tether Limited, l’entità commerciale responsabile di Tether, è responsabile dell’accettazione di depositi e prelievi legali e della creazione e distruzione di token Tether in conformità. La Tether Foundation ha dichiarato di essere dedicata alla trasparenza e pubblicherà regolarmente audit pubblici da parte di revisori esterni nella loro pagina sulla trasparenza.

I token di Tether sono funzionati sino a tutto il 2018 principalmente sulla blockchain di Bitcoin, grazie al protocollo Omni Layer. Tether, nelle sue mire di espansione, sta però spostando la maggior parte degli asset sulla blockchain di Ethereum, e a seguire sulle piattaforme di Tron, EOS, e Liquid (la nuova sidechain di Bitcoin gestita da Blockstream). Un token ERC20, oltre ad essere più facile da gestire, apre a Tether la possibilità di essere utilizzata nelle dApp, le applicazioni decentralizzate che costituiranno il web 3.0, un mercato che in futuro avrà proporzioni molto vaste. Anche se anche in questo campo i rivali non mancano di certo.

I rischi di Tether

Ci sono alcune preoccupazioni emerse recentemente sulla legittimità delle riserve di Tether e sul fatto che la società intenda onorare la promessa di audit. Ci sono molte voci sulla relazione tra Bitfinex (il più grande scambio di criptovaluta per volume) e Tether, con accuse di riciclaggio di denaro, collusione e “stampa” fraudolenta di Tether. C’è una causa legale in atto con il procuratore legale di New York, che non vede di buon occhio i prestiti concessi da Tether alla sua partner Bitfinex. Un altro fenomeno interessante è quello che vede un aumento del prezzo di Bitcoin tutte le volte che Tether “stampa” nuovi token.

Per saperne di più su Tether e le stablecoin di maggiore utilizzo sul mercato delle criptovalute abbonati come utente Exclusive e potrai accedere alla nostra sezione Osservatorio Stablecoin.

 

Website: https://tether.to/

Market: https://coinmarketcap.com/currencies/tether/

Twitter: https://twitter.com/paoloardoino

AMBROSUS

Ambrosus è una piattaforma che utilizza la tecnologia blockchain e i dispositivi IoT per tracciare le catene di approvvigionamento in modo completamente automatizzato. Certamente le

» » »

TETHER

Tether è una stablecoin le cui riserve sono garantite da Tether Limited. Attualmente ci sono anche token di Tether supportati da euro (indicato da EUR

» » »

WBTC

WBTC sta per Wrapped BTC (bitcoin “incartati”) ed è un token erc-20 nato con lo scopo di consentire alla liquidità di Bitcoin di operare nell’ecosistema

» » »

DOGECOIN

Dogecoin (DOGE), a differenza di altre criptovalute è nata nel 2013 per ironizzare sulla crescita degli Altcoin. In realtà ha portato a una certa praticità

» » »

RIPPLE

Ripple (o XRP) è una delle criptovalute più controverse del mercato. Ha ricevuto critiche che vanno dalla troppa centralizzazione, al conflitto di interessi dovuto al

» » »

CARDANO

Cardano si posiziona come il primo progetto blockchain che è emerso grazie alla ricerca accademica e ha un approccio scientifico completo come fondamento. E’ una

» » »

La Maker Foundation ha registrato il termine “DEFI” presso lo U.S.Patent & Trademark Office con la specifica “Servizi il mercato online di valute, e precisamente creare/mantenere una piattaforma per il trading di asset digitali”. Il motivo? “Evitare che altri, con finalità negative, se ne approprino”.

Password dimenticata

@

Non recentemente attivo