dash criptovaluta anonima
May 13

DASH

Dash è un fork di Litecoin ed una delle prime criptovalute derivate ​​dal protocollo Bitcoin. Introdotto nel 2014 ha subito diversi esercizi di “rebranding” prima di diventare Dash nel 2015. Il progetto si concentra sulla creazione di uno strumento pratico per le transazioni di pagamento, affrontando le notevoli lacune di Bitcoin come la mancanza di anonimato, basse velocità di transazione e governance.

La tecnologia

A differenza di alcuni dei classici progetti blockchain, l’ecosistema Dash ruota attorno a una rete pubblica su due livelli. Il primo livello è composto da miners, consumatori, commercianti e commerciant, e funziona in modo molto simile al protocollo Bitcoin su cui si basa, con la Proof of Work come meccanismo di consenso per l’approvazione del mining e delle transazioni. Il secondo livello riguarda i masternodes. Questi server abilitano Dash per offrire funzionalità speciali come PrivateSend e InstantSend per l’anonimizzazione delle transazioni e una maggiore velocità di elaborazione.

Dash si differenzia anche da molti concorrenti per il fatto di avere una governance autonoma. I nuovi progetti di sviluppo sono proposti alla comunità e vengono votati dai masternodes. Una proposta deve essere votata da oltre il 10% dei nodi per essere accettata. Il tesoro DAO viene quindi utilizzato finanziare i progetti.

Dalla possibilità di votare sull’aumento di 2 MB nella dimensione dei blocchi ai progetti di finanziamento, la comunità ha dimostrato di essere in grado di autoregolarsi in maniera decentralizzata. Ciò è particolarmente interessante in un momento in cui molti progetti hanno scelto di compromettere e sacrificare la decentralizzazione, vendendola come misura necessaria per una governance efficiente.

Anche la rete principale sta crescendo. Il numero di indirizzi attivi cosi come il numero di masternode attivi è aumentato costantemente, ma sono necessari nuovi catalizzatori di crescita. A questo proposito, è probabile che il successo o il fallimento di Evolution svolgano un ruolo chiave nel determinare le prospettive a lungo termine di Dash. 

L’espansione e le partnership

Dash mira a diventare una “valuta digitale user-friendly e scalabile adatta per l’adozione di massa”. A tal fine, Dash ha fatto progressi costanti per crescere e sviluppare partnership e infrastrutture necessarie per crescere e supportare il suo ecosistema. Ora è accettato da oltre 3000 commercianti in tutto il mondo e il numero sta crescendo. Alt36 è ad esempio una soluzione di pagamento per le imprese, che ha formato una partnership con WebJoint espandendo l’impronta di Dash nello spazio legale della cannabis.

Il Venezuela, con i suoi problemi di iperinflazione, ha messo in mostra il potenziale di adozione di massa di Dash, poiché la valuta ha un picco di interesse sia in termini di download del portafoglio che di accettazione da parte del commerciante.

Dash ha anche fatto notevoli sforzi per aumentare l’adozione generale attraverso lo sviluppo di funzionalità intuitive e una sempre migliore interfaccia utente. Nonostante una serie di controversie che hanno ossessionato il progetto, Dash rimane una criptovaluta promettente. Nel suo complesso, l’ecosistema Dash sta mostrando una crescita costante. Tuttavia, potrebbe rivelarsi difficile mantenere questo ritmo senza significativi nuovi sviluppi tecnologici.

website: www.dash.org

cryptoshots