Crypto shots

CRYPTO SHOTS

NKN

NKN, che sta per New Kind of Network, è un progetto che progetto mira a rivoluzionare la connettività di internet attraverso la sua rete decentralizzata P2P e il suo ecosistema basati sulla sua blockchain proprietaria pubblica. La distribuzione dei contenuti online e i suoi problemi Con Internet in rapida crescita, la quantità di contenuti prodotti su base giornaliera è diventata sorprendente, così come la richiesta di contenuti. La metà della popolazione mondiale è online, 5 miliardi di video vengono guardati su Youtube ogni giorno mentre un utente di Internet mobile trascorre mediamente 2,8 ore online al giorno. Ciò ha messo …

Leggi tutto →

DECRED

Decred (DCR) è una criptovaluta che dà la priorità alla governance decentralizzata e al processo decisionale sulla blockchain. L’obiettivo è avere una blockchain che funzioni in modo autonomo grazie ad un governo delle scelte che passi attraverso i Miners e i detentori della valuta digitale alla base del progetto. Decred incorpora alcune modifiche fondamentali rispetto al protocollo Bitcoin per raggiungere obiettivi di decentralizzazione anche nelle scelte di sviluppo del codice. Decred ha lanciato la sua mainnet l’8 febbraio 2016, il progetto è stato seguito e giudicato in maniera differente dalla comunità. Per alcuni Decred rappresenta tutto ciò che Bitcoin avrebbe …

Leggi tutto →

POLKADOT

Gavin Wood è stato co-founder ed ex-CTO di Ethereum nonchè co-founder ed ex-CEO di Parity Technologies, la società che ha creato e gestito uno dei principali client per la blockchain di Ethereum. Con queste credenziali, e nonostante le problematiche venute alla luce con i due “Parity hack” del 2017-18, la sua ultima creatura Polkadot non può non essere osservata con attenzione. L’idea è quella di creare un ambiente dove più di una blockchain possano dialogare, soprattutto attraverso strumenti di collegamento (“bridges”) e macchine virtuali che possano leggere smart contract – e quindi far girare le dapps – provenienti da altre …

Leggi tutto →

BINANCE COIN

Binance Coin (BNB) è stata lanciata a metà Luglio del 2017 con una ICO (2700 BNB per 1 Ethereum, una delle ICO più redditizie della storia), pochi giorni prima del lancio di Binance. L’innovativo exchange centralizzato si è proposto come una migliore alternativa rispetto ai concorrenti disponibili allora sul mercato, sopperendo ai problemi causati della scarsa architettura tecnica, da una piattaforma insicura, scarsa liquidità del mercato, scarsa assistenza clienti, scarsa internazionalizzazione e supporto linguistico, Binance si è rapidamente imposto come l’exchange di riferimento con i volumi più alti del settore. BNB è il primo esempio di criptovaluta di un exchange, …

Leggi tutto →

PEERCOIN

Peercoin è essenzialmente una moneta digitale che utilizza la tecnologia blockchain per mantenere un libro mastro pubblico facilmente accessibile contenente tutte le transazioni. Nasce da un fork di Bitcoin e mira ad eliminare la quantità eccessiva di energia richiesta per supportare la rete modificandone il consenso. Peercoin ha elaborato un ibrido tra Proof of Work e Proof of Stake, il consenso più popolare in questo momento, quando ancora nessuno ne parlava. Invece di utilizzare un processo di mining assetato di potenza computazionale, un protocollo di Proof of Stake seleziona i nodi in base al numero di monete che si trovano …

Leggi tutto →

AMBROSUS

Ambrosus è una piattaforma che utilizza la tecnologia blockchain e i dispositivi IoT per tracciare le catene di approvvigionamento in modo completamente automatizzato. Certamente le industrie alimentari e farmaceutiche sono le più dipendenti da una catena di approvvigionamento efficiente e affidabile, ma il passo è breve per arrivare all’autenticità dei beni di lusso. Fondamentale la verifica della conformità in tempo reale e il monitoraggio del processo di fabbricazione. Anche i sistemi complessi come le Smart City, dove è fondamentale la gestione dei dati dei sensori IoT, sono interessati a questa tecnologia. Il protocollo Ambrosus è costruito come una sidechain di …

Leggi tutto →

TETHER

Tether è una stablecoin le cui riserve sono garantite da Tether Limited. Attualmente ci sono anche token di Tether supportati da euro (indicato da EUR ₮), ma la stablecoin di  Tether più popolare è sicuramente quella supportata da dollari USA, indicata dal simbolo USD ₮ o USDT, che detiene 1/3 degli scambi giornalieri di criptovalute, seconda solo a Bitcoin. Questo merito è certamente dovuto al fatto che USDTether è stata la prima stablecoin a essere lanciata nel 2014 sul mercato delle cripto, ed è stata usata da sempre per difendersi dalla nota volatilità di questo mercato. Come funziona Tether (USDT)? …

Leggi tutto →

WBTC

WBTC sta per Wrapped BTC (bitcoin “incartati”) ed è un token erc-20 nato con lo scopo di consentire alla liquidità di Bitcoin di operare nell’ecosistema di Ethereum e in particolare nei numerosi strumenti di finanza decentralizzata così diffusi nella sua blockchain. BitGo è la società che ha ideato i WBTC, i quali vengono coniati con un cambio fisso 1:1 in quantità pari ai BTC depositati presso le loro casse: è un elemento di centralizzazione, ma BitGo consente di verificare on-chain in ogni momento la quantità di WBTC in circolazione e i relativi depositi in BTC. I token WBTC si possono …

Leggi tutto →

DOGECOIN

Dogecoin (DOGE), a differenza di altre criptovalute è nata nel 2013 per ironizzare sulla crescita degli Altcoin. In realtà ha portato a una certa praticità in quanto la sua grande offerta e il basso prezzo hanno facilitato micro-tipping efficienti sui social media. È un derivato di Luckycoin, a sua volta forkato da Litecoin, e utilizza un algoritmo di consenso denominato Scrypt per evitare l’utilizzo di ASIC nel mining (che successivamente fu poi sviluppato comunque). Dogecoin ha intervalli di blocco di 1 minuto che lo rendono più veloce di altre blockchain. Non esiste un limite alla fornitura di monete e quindi …

Leggi tutto →

RIPPLE

Ripple (o XRP) è una delle criptovalute più controverse del mercato. Ha ricevuto critiche che vanno dalla troppa centralizzazione, al conflitto di interessi dovuto al suo premining, alla sua comunità, chiamata “Ripple Army” in quanto è un proprio e vero esercito sui vari social network pronta ad attaccare brutalmente i detrattori o chiunque esponga una critica sul progetto. Ripple nasce da Ripplepay.com, un progetto sviluppato da Ryan Fugger nei primi anni 2000. L’idea di Fugger era di costruire “chain of trust” (catene di fiducia) all’interno di comunità che si fidano l’una dell’altra, cioè se la persona A si fida della persona …

Leggi tutto →

Arriva Muir Glacier, il fork a sorpresa di Ethereum

Un hard fork a sorpresa di Ethereum è previsto per il blocco numero 9.200.000, previsto per giovedì 2 gennaio 2020. L’unico cambiamento in questo aggiornamento è che viene ritardata di 2 anni la difficulty bomb (Ice Age), la feature prevista agli albori di Ethereum che aumenta la difficoltà di mining ogni 100.000 blocchi in modo da accelerare la transizione del network a Proof of Stake. Nonostante l’ultimo fork Istanbul sia avvenuto poche settimane fa, è emerso che gli sviluppatori di Ethereum hanno commesso un errore non prendendo in considerazione l’imminente scoppio della “bomba di difficoltà”. Qui potete trovare un conto alla rovescia dell’aggiornamento di rete: