Apr 21

NFT: i Non Fungible Token delle pornostar sbarcano su Ethereum

Eros e Arte hanno sempre camminato a braccetto, fonte di ispirazione inesauribile il primo e veicolo espressivo universale la seconda; lo strumento dei Non-Fungible Token (NFT) rappresenta un nuovo potente mezzo a disposizione degli artisti, sia dal lato creativo grazie alle possibilità tecnologiche che permette di realizzare, sia dal lato economico per la creazione di nuovi paradigmi di vendita e diffusione.

La blockchain startup PornVisory ha voluto riassumere tutte questi elementi creando un nuovo progetto denominato PornVisory ART, con il quale darà spazio ad artisti di qualsiasi forma espressiva (pittura, disegno, fotografia) che potranno pubblicare le loro opere a contenuto erotico.

Per lanciare la nuova iniziativa, PornVisory ART ha ottenuto i diritti di alcuni attori nel mondo dell’adult entertainment, la cui immagine sarà utilizzata in una serie di NFT il cui primo drop è previsto entro la fine di aprile.

I primi due personaggi saranno Martina Smeraldi e Max Felicitas, che compariranno in una serie di 6 disegni realizzati con stili diversi e pubblicati con diversi gradi di rarità.

Il cashback in token PVY

Inoltre, è prevista la possibilità di ottenere un cash-back in PVY, il token alla base dell’ecosistema PornVisory, e una sorpresa “reale” ottenibile con l’ultimo drop di ciascun attore.

PornVisory è nata nella seconda metà del 2020, con un progetto editoriale attualmente in fase di espansione e con una forte presenza in blockchain attraverso una Decentralized Flexible Organization creata all’interno dell’ecosistema DFOhub.

L’azienda ha annunciato inoltre di voler espandersi nel mondo NFT attraverso un gioco di carte collezionabili, la cui uscita è prevista nell’ultimo trimestre 2021.

fonte

blogposts