Apr 10

Nahmii, novità in arrivo

Le notizie emerse dopo l’Ask Me Anything con Jacobo Toll tenutosi nella serata di giovedi scorso sull’apposito canale Telegram sono varie ed interessanti. Anche alla luce del recente aumento di prezzo del token NII, che dalla fine di Marzo ha segnato un consistente rialzo.

Nii Chart

coingecko.com/en/coins/nahmii/usd#panel

Andiamo a vedere quali sono i punti principali elencati dal CEO e fondatore di Hubii AS, la società norvegese dietro a Hubii Network e Nahmii.

Nahmii e il Trust di Grayscale

Nei giorni scorsi un post su Twitter annunciava che Grayscale stava registrando un Nahmii Grayscale Trust.

Il team ha subito replicato, chiarendo che non c’é nessun accordo con Grayscale e non c’è nessuna discussione in corso che riguarda la creazione di un Trust.

Nella AMA il CEO ha ribadito che nessuno del team era consapevole della registrazione del trust.

 (Ciò nonostante il trust è autentico e sembra davvero che Grayscale stia scommettendo su Nahmii, comunque una notizia sicuramente positiva.)

La rete di Nahmii

Durante l’AMA Jacobo Toll ha spiegato che Nahmii è una piattaforma di scaling costruita da zero per una adozione commerciale, e la user base proverrà dai prodotti costruiti su Nahmii. In questi termini Nahmii non il fine ma è solo l’inizio.

Il modello di business di Nahmii è basato sulle commissioni per le transazioni. È così che facciamo soldi. Quindi, vogliamo attingere alle aziende con un grande volume di denaro che si muove attraverso di esso o un grande volume di utenti in base al quale ognuno di loro può eseguire anche transazioni.

Il CEO ha proseguito spiegando come Nahmii risolve il problema più immediato di cui soffre Ethereum, lo scaling. A differenza dei concorrenti, l’approccio del team per risolvere il problema della scalabilità è più ampio e contiene non solo TPS, ma fornisce anche finalità immediata e nessuna latenza sulle transazioni, facilità di adozione, nessuna variabilità delle commissioni, ecc. Il protocollo è stato progettato nel 2018 e si basava sulla comprensione del team di come le aziende vorrebbero che il sistema funzionasse.

La buona notizia è che da quando siamo andati in mainnet, 28 mesi fa, abbiamo interagito con dozzine di aziende che hanno confermato che la nostra ipotesi era corretta.

La rete di Nahmii supporta inoltre il pagamento delle commissioni nella criptovaluta che si sta movimentando, evitando così il problema di dover detenere un token nativo. Ciò nonostante, i possessori di NII che detengono i loro token su Ethereum ricevono una parte delle commissioni di rete.

Il prodotto precedente di Hubii AS era un aggregatore di notizie B2C, che poi si è orientato verso una soluzione B2B per distribuire le notizie attraverso più canali. Tra i clienti annoverava aziende come Mozilla, Alcatel, ZTE, Panasonic e Telenor, che usufruivano di una suite di contenuti per la pubblicazione di API da 197 paesi in oltre 50 lingue. Ora il team ha abbandonato questo prodotto e si concentra solo sullo sviluppo della rete Nahmii. Il team, che era composto da 6 persone nel 2018 si è ampliato notevolmente e ora è composto da diverse squadre.

Jacobo Toll racconta di come il 99% dell’industria non sia pronta ad adottare soluzioni blockchain per il proprio business. Ciò nonostante, Nahmii è attualmente utilizzata da Fyord Maritime per raccogliere dati sulle emissioni di carbonio nell’industria ittica. Secondo Toll, questa soluzione si rivolge alle società e alle aziende impegnate ad adempiere all’accordo di Parigi per le emissioni. Jacobo ha inoltre confermato che Nahmii continua a lavorare con Consensys e Microsoft, e che anche con il lancio di Ethereum 2.0 la rete di Nahmii avrebbe i suoi casi d’uso.

Le novità in arrivo

Jacobo Toll ha inoltre elencato una serie di novità in arrivo a maggio:

  • Roadmap, nuovo whitepaper e dettagli di una nuova versione della rete di Nahmii che supporterà gli smart contract. Molteplici. Questo semplificherebbe il codice (meno codice = meno potenziali problemi futuri) e e lo renderebbe più facile da mantenere, allo stesso tempo fornendo maggiore flessibilità per aggiungere funzionalità come la privacy. Quindi anche supporto ad una macchina virtuale.
  • Il lancio di Playfi.xyz, una suite di prodotti DeFi interamente costruito su Nahmii.
  • Lancio del nuovo sito web Nahmii.io
  • Una nuova release del wallet Hubii Core che renderà più facile e meno costoso il processo di “settlement” dei NII. Inoltre presto l’attività della sidechain di Nahmii dovrebbe essere visibile anche da web.

Alcuni utenti ci hanno inoltre segnalato che Nahmii è stato listato su Bilaxy con il pair NII/ETH, mentre rimane valido la pool su Uniswap dove fornendo liquidità si ricevono in airdriip dei token NII oltre alle commissioni di transazione di Uniswap (vedi anche la nostra guida per Nahmii).

 

blogposts