Skip to toolbar
Nov 27

Intervista con Hashing Systems: oggi non possiamo fidarci di Ethereum e Bitcoin sta perdendo la via

Intervista con Hashing Systems: oggi non possiamo fidarci di Ethereum e Bitcoin sta perdendo la via

hidden post imageAbbiamo deciso di pubblicare in differita il frutto degli incontri fatti durante il Web Summit ormai trascorso. Gli stimoli sono stati molti e incontrare un giovane competente e intraprendente come Pablo è stato un piacere.

In una comunità che spesso “si parla addosso” e in cui le critiche al sistema vengono rigettate da una narrativa finalizzata alla speculazione, dobbiamo avere il coraggio di aprirci anche a chi la vede in maniera diversa per non perdere l’occasione di imparare qualcosa di nuovo.

Non dimentichiamo: tutti nel settore “tirano l’acqua al proprio mulino” e Pablo nell’intervista video a fine articolo ha saputo giustificare molto bene le scelte che lo portano a ritenere le blockchain pubbliche immature e la sua tecnologia indispensabile.

Pablo è il CEO di Hashing Sistems, azienda che fornisce strumenti e soluzioni per sviluppatori al fine di aiutarli a lanciare applicazioni decentralizzate basate su Hedera Hashgraph, blockchain privata che decentralizza i registri distribuendoli su un network composto da grande aziende.

Le aziende hanno difficoltà a gestire, implementare e mantenere applicazioni decentralizzate con l’utilizzo dei principali protocolli e framework, l’obiettivo di Pablo e del suo team attraverso il potenziale di Hedera è quello di offrire soluzioni che consentono alle aziende di gestire contratti intelligenti e dapps in modo più efficiente. Qui troverete altre informazioni sulla collaborazione tra Hedera e Hashing Systems : https://www.hedera.com/users/hashing-systems

Durante l’intervista sono emerse le problematiche legate alla governance di Bitcoin e alla regolamentazione che impedisce a piattaforme come Ethereum di essere adottate in maniera più massiva. I blocchi regolatori rischiano di allontanare la fiducia da questi protocolli e le modalità con cui si sta sviluppando Bitcoin sono dettate da un agenda in mano a pochi eletti. Il fallimento di BTC come “medium of exchange” sembra essere uno dei problemi più sentiti anche in questa intervista.

Sono stati inseriti i sottotitoli in Italiano, è sufficiente attivarli cliccando sulla prima icona in basso a destra durante la riproduzione del video.

 

 

COMP

COMPOUND GOVERNANCE TOKEN

Compound Governance Token (COMP) è il token per la governance di Compound Finance, la principale piattaforma di prestito nel settore …

TRON

TRON

TRON (TRX) è una piattaforma blockchain per le dApp fondata nel 2017 dall’imprenditore cinese Justin Sun e finanziata con una …

OMISEGO

OmiseGO (OMG) è un token ERC20 basato sulla blockchain di Ethereum che mira a diventare una piattaforma per i pagamenti …

Arriva Muir Glacier, il fork a sorpresa di Ethereum

Un hard fork a sorpresa di Ethereum è previsto per il blocco numero 9.200.000, previsto per giovedì 2 gennaio 2020. L’unico cambiamento in questo aggiornamento è che viene ritardata di 2 anni la difficulty bomb (Ice Age), la feature prevista agli albori di Ethereum che aumenta la difficoltà di mining ogni 100.000 blocchi in modo da accelerare la transizione del network a Proof of Stake. Nonostante l’ultimo fork Istanbul sia avvenuto poche settimane fa, è emerso che gli sviluppatori di Ethereum hanno commesso un errore non prendendo in considerazione l’imminente scoppio della “bomba di difficoltà”. Qui potete trovare un conto alla rovescia dell’aggiornamento di rete:

Lost Password
Join us on Telegram Channel @MyCryptoHelper

@

Not recently active