Aug 18

Cinque motivi per cui i derivati sono oggi l’opportunità più promettente nella DeFi

Il 2020 è ancora in pieno vigore, ma sembra opportuno dire che l’evento di riferimento di quest’anno è l’attuale pandemia COVID-19, che ha evidenziato la fragilità dei nostri sistemi finanziari e monetari.

Tuttavia, guardando più da vicino, vedremo che il 2020 è stato anche l’anno in cui la DeFi ha battuto tutti i record e ha attirato molta attenzione. Negli ultimi mesi, l’ecosistema della Finanza Decentralizzata è cresciuto fino a diventare uno spazio vitale e affascinante per l’innovazione finanziaria. Nonostante stiamo vedendo nuovi massimi di tutti i tempi per quanto riguarda il valore totale bloccato nella DeFi, come anche i volumi di trading, gli utenti attivi giornalieri e la partecipazione online, la DeFi ha ancora molta strada da fare.

Quale è il segmento dello spazio DeFi che vedrà la crescita più esplosiva? A nostro avviso, il settore dei derivati decentralizzati è attualmente l’opportunità di investimento più promettente nella DeFi, ed ecco cinque ragioni:

Il mercato dei derivati è il più grande mercato al mondo

Sapevate che il mercato dei derivati è il più grande mercato finanziario del mondo? Di fatto, il mercato dei derivati è circa 10 volte più grande rispetto al mercato del credito e 20 volte più grande del PIL globale. I derivati non sono utilizzati solo dai trader professionisti, ma sono una componente importante dei servizi finanziari che utilizziamo ogni giorno. I conti correnti personali, le assicurazioni e i mutui non possono esistere senza l’uso dei derivati!

I derivati sono fondamentali per ogni sistema finanziario maturo

Vediamo il motivo per cui i derivati vengono utilizzati spesso e perché sono fondamentali per qualsiasi sistema finanziario. Si tratta del fatto che i sistemi finanziari sono costituiti da mercati finanziari, e questi ultimi si basano sui rischi – ogni singola transazione comporta un certo grado di rischio. Gli operatori professionali del mercato, come i trader, le banche e le società d’investimento, vorranno compensare o “coprire” questi rischi per evitare il disastro finanziario in caso di eventi imprevisti come l’elevata volatilità dei prezzi. È qui che vengono utilizzati i derivati come le opzioni e i futures. I derivati consentono ai partecipanti al mercato di gestire i propri rischi limitando gli eventuali guadagni e perdite. Detto in parole povere, i derivati attenuano i guadagni e le perdite e quindi prevengono le crisi finanziarie.

La DeFi non maturerà a meno che i derivati non crescano

Dimensioni relative dei mercati globali

In qualsiasi sistema finanziario di rilievo, il rapporto tipico delle dimensioni del mercato tra denaro/debito e derivati è di 1/10/100. Nella DeFi oggi, questo non è nemmeno vicino alla realtà. Analizziamo queste proporzioni del mercato nell’illustrazione qui sotto, tanto per avere un’idea dei numeri. 

Da dove deriverà questa crescita del mercato dei derivati? Arriverà da più fonti, tutte spiegate in questo articolo. Cominciamo con la crescita dall’interno dell’attuale base di utenti DeFi!

Gli utenti DeFi di oggi sono esposti a rischi significativi e la maggior parte di loro non ne è ancora consapevole, fino a quando non si verificherà un altro fallimento del sistema e le persone perderanno i loro fondi. Coloro che sono consapevoli dei rischi stanno già cercando di coprire i loro rischi usando i derivati (esempio: comprare un’assicurazione su Nexus Mutual o comprare “opzioni put” sugli exchange). Il mercato dei derivati nella DeFi crescerà in modo esponenziale con la crescita totale della DeFi man mano che lo spazio matura, rendendo così i derivati un’incredibile opportunità sia per gli sviluppatori che per gli investitori.

La DeFi cannibalizzerà una parte del mercato centralizzato dei derivati

Il mercato dei derivati nella DeFi ha molta crescita davanti a sé

Nei sistemi finanziari tradizionali, la maggior parte dei mercati dei derivati è già molto ampia e liquida, soprattutto quelli relativi a importanti materie prime (ad es. oro, petrolio, mais) e azioni (ad es. l’indice Dow Jones).

Tuttavia, i derivati realizzati nella DeFi hanno alcuni benefici intrinseci che incentiveranno una parte del mercato dei derivati tradizionali verso i derivati decentralizzati:

  • I mercati dei derivati decentralizzati sono intrinsecamente più accessibili. Possono essere utilizzati da chiunque abbia una connessione internet e un wallet Ethereum – indipendentemente dalla loro posizione o dal loro status sociale. Ciò contrasta con il settore finanziario tradizionale, che serve soprattutto a coloro che risiedono in paesi ricchi e potenti. 
  • Creare un derivato personalizzato DeFi è facile, economico e può essere fatto da chiunque. Nel sistema finanziario tradizionale, il processo di creazione e quotazione di un nuovo derivato è molto complesso e i costi coinvolti sono vicini al milione di dollari. Per questo motivo, la maggior parte dei derivati sono creati dalle grandi banche, il che potenzialmente può renderlo un mercato ingiusto e inefficiente rispetto a quello della DeFi. Sul protocollo Opium, ad esempio, la creazione di un contratto derivato da zero può essere realizzata in pochi minuti combinando una ricetta di derivati a catena con una ricetta di oracolo del prezzo. Questo è già in atto, dal momento che quattro società esterne indipendenti stanno attualmente lavorando per costruire i loro derivati sul Opium Protocol e portarli sul mercato velocemente e a costo quasi nullo.

Sulla base di quanto sopra, le dinamiche di mercato causeranno un passaggio organico dai mercati dei derivati alla DeFi che aumenterà i volumi. 

I player istituzionali inizieranno a partecipare alla DeFi

Negli ultimi anni abbiamo assistito a un aumento dell’interesse da parte dei player istituzionali per le criptovalute. Ma non è qui che si fermerà la loro partecipazione. Questi grandi professionisti inizieranno anche a prendere parte a questo sistema finanziario nativo di internet, che porterà maggiore liquidità, volume e competitività nello spazio. Questi attori probabilmente non parteciperanno al yield farming a causa dell’esposizione a catastrofici rischi di coda, ma parteciperanno invece all’arbitrato e forniranno liquidità alle strategie più stabili e sicure. 

Indipendentemente da come parteciperanno, richiederanno strumenti per la gestione del rischio. Richiederanno derivati avanzati per la copertura dei loro rischi. Richiederanno primitivi finanziari con un limitato potenziale di rialzo e di ribasso. È qui che la cosa si fa interessante.

Derivati di livello professionale come nuovo mercato in DeFi

Sia chiara una cosa: lo spazio DeFi ha un incredibile potenziale positivo. Sia rispetto al complessivo mercato crypto, ma soprattutto rispetto ai tradizionali mercati dei derivati, il valore totale della DeFi è assolutamente minuscolo. I nuovi utenti che entreranno nello spazio porteranno liquidità che guideranno la crescita esponenziale del mercato dei derivati nella DeFi. 

Ma come possono gli investitori trovare gli alfa? Quale mercato crescerà più velocemente in relazione alla crescita totale delle crypto e della DeFi? Riteniamo che la maggiore partecipazione degli operatori istituzionali nei mercati monetari DeFi e degli strumenti a reddito fisso creerà un forte bisogno di derivati professionali adatti agli investitori istituzionali e agli operatori professionali. Questo nuovo spazio all’interno della DeFi vedrà la maggiore crescita relativa.

Opium Protocol come piattaforma per i derivati professionali

Principi di progettazione di Opium Protocol

  1. Opium Protocol è unico nel suo genere perché è progettato per essere componibile sia con i mercati DeFi che con i mercati professionali. La maggior parte dei protocolli derivati nella DeFi oggi introducono rischi teorici non coperti attraverso l’uso di pool di liquidità on chain, o introducono le AMM che sono in realtà un passo indietro rispetto alla finanza tradizionale. Noi di Opium crediamo in una robusta e semplice infrastruttura finanziaria on-chain (layer 1), che può essere ulteriormente sfruttata off-chain (layer 2).
  2. Opium Protocol fornisce robusti primitivi finanziari sul primo livello. Sul layer 2 sono implementate caratteristiche più complesse (es. order book, derivati avanzati, strategie di market making, arbitraggio, ordini combinati, pricing dinamico, strategie di hedge fund automatizzate). Ciò rende il protocollo universale e robusto che permette la creazione di derivati decentralizzati con un profilo di rischio più simile a quello dei prodotti finanziari tradizionali, di cui hanno bisogno gli operatori professionali del mercato. 
  3. Opium è stata fondata nel 2017 e si occupava di infrastrutture per i derivati decentralizzati già prima dell’avvento di “DeFi”! Il team di Opium ha un’esperienza professionale nel settore finanziario tradizionale e ha una profonda conoscenza dei primitivi finanziari, della gestione del rischio e della DeFi. Opium Protocol è attivo sulla mainnet di Ethereum e verificato da SmartDec. Finora abbiamo lanciato tre prodotti funzionanti costruiti su Opium Exchange, e stiamo supportando quattro organizzazioni esterne indipendenti nel portare i loro derivati sul mercato utilizzando Opium Protocol.

Visitate il nostro sito web, esplorate Opium Protocol o provate Opium Exchange.

Abbiamo un annuncio emozionante in arrivo, quindi rimanete aggiornati attraverso la nostra community Telegram!

Autori: Andrey Belyakov & Deniz Yilmaz

Andrey Belyakov è il fondatore di Opium Protocol e membro del CFA Institute, con un background come trader professionista di derivati e gestore di fondi con dieci anni di esperienza con dei portfolio AUM da 30 miliardi di euro. Andrey è attivo nello spazio crypto dal 2015.

Deniz Yilmaz è responsabile del Product & Community di Opium Protocol ed è attivo nello spazio crypto dall’inizio del 2017.

fonte: defi.cx

blogposts